Lettera all'ostetrica


Quando verrò da te, informami...L'INFORMAZIONE E' LA CHIAVE.
E non devo trovarla da un'altra parte, tu sei la professionista che mi prepara al parto.
Tu sarai la mia amica, NON INSEGNARMI A RESPIRARE E A SPINGERE, INSEGNAMI A ESSERE ME STESSA, a connettermi con il mio istinto, A LASCIARMI ANDARE AGLI IMPULSI DEL MIO CORPO.
Quando verrò da te, non prepararmi a sopportare, a tacere, a soffrire.
PREPARAMI A SCEGLIERE, ALLA LIBERTA' al di sopra delle mie paure e limitazioni.
Tu sarai la mia mamma, NON PREPARARMI A CONTARE MINUTI NE' ORE, NE' CENTIMETRI DI DILATAZIONE.
Preparami ad ascoltare il mio corpo, a riconoscere ogni passo, a parlare con il mio bambino.
Quando verrò da te, non prepararmi a fidarmi del potere della medicina, INSEGNAMI A FIDARMI DEL MIO POTERE, DELLA MIA FORZA INEGUAGLIABILE DI DONNA, DELLE CAPACITA' DEL MIO CORPO per provare sollievo.
Tu sarai il mio appoggio.
Non prepararmi ad accettare la mia mutilazione, insegnami a RISPETTARE IL TEMPO DI CUI IL MIO BAMBINO NECESSITA PER NASCERE, il tempo che serve alla mia vagina per accompagnarlo in questo cammino.
Quando verrò da te, non insegnarmi a delegare a te perchè, allora, tu sarai la responsabile di quello che succede. PREPARAMI A PRENDERE LE DECISIONI. DAMMI IL POTERE e, con esso, LA RESPONSABILITA' DEL MIO PARTO.
Tu, che dai la luce a chi dà alla luce, DIMMI CHE IN ME CI SONO LA FORZA E IL POTERE NECESSARI PER DARE VITA.
Dimmi che sarai lì se ho bisogno di te, MA CHE NON HO BISOGNO DI TE.
Quando verrò da te, SII LA MIA AMICA, LA MIA MAMMA, IL MIO SOSTEGNO, LA MIA LUCE.
SII CHI PRESERVA IL MIRACOLO DELLA NASCITA DA QUALSIASI INTERVENTO NON NECESSARIO.
SII LA MIA OSTETRICA!

(DAL WEB)