· 

Chiamiamole col loro nome

Quante volte nelle conversazioni tra donne, all'arrivo del flusso mestruale, sentiamo dire "ho il ciclo"?
Un'altra modalità frequente è l'espressione "mi sono venute", omettendo completamente che cosa o chi sia arrivato.
Nel nostro linguaggio comune la parola mestruazione è ancora spesso vissuta come scomoda, sconveniente, poco elegante, legata a qualcosa da nascondere. Le donne stesse la nominano poco, eccezion fatta magari per contesti specifici come quello sanitario. Tutto questo si chiama semplicemente tabù. Un tabù che ereditiamo dal passato, con radici storiche profonde che associano il flusso mestruale a qualcosa di impuro e che vedeva addirittura motivo di allontanamento delle donne da alcune attività della loro comunità.
Usare l'espressione "ho il ciclo" per esprimere l'arrivo del flusso mestruale, non è propriamente corretto: tutte noi donne abbiamo il ciclo 365 giorni all'anno per tutta la nostra vita fertile, perché siamo cicliche! Quello che arriva mensilmente non è il ciclo, ma è appunto la mestruazione che non è altro che una delle fasi del ciclo mensile che viviamo e che ci parla della nostra fertilità.

Abbattiamo i tabù e diciamolo insieme: sono donna, sono ciclica e ho le mestruazioni!


DOVE SIAMO

Studio Ostetrico

ArteOstetrica Padova

Via T. Aspetti 170 Padova

info@arteostetricapadova.it

SEGUICI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER