· 

Il piano del parto (Birth plain)

Il Birth Plan è un accordo scritto e firmato tra la donna/coppia ed i professionisti della struttura scelta per partorire o con l’ostetrica scelta per il parto in casa. 

E’ un modo per far conoscere le proprie volontà a chi assisterà al travaglio, al parto e al puerperio e a chi presterà le prime cure al neonato.
E’ un documento da consegnare in serenità al personale sanitario e con fiducia, spiegando che ciò che è scritto nel foglio rappresenta delle scelte importanti e che vorreste che siano rispettate finché si mantiene tutto nella fisiologia.

Di seguito solo un esempio di come può essere stilato un piano del parto. E' fondamentale che la coppia si documenti e visiti i luoghi del parto prima di stilare il proprio piano. Inoltre è fondamentale ricordare che si sta parlando dei casi in cui tutto è racchiuso all'interno della fisiologia.

Il piano del parto può essere un ottimo strumento se utilizzato in un clima di collaborazione tra utente ed operatori, diventa rischioso se è accompagnato da un atteggiamento arrogante e diffidente.

 

Al primario ________________ dell’ospedale _______________
Al dottor ________
__________
Alle ostetriche della sala parto
Mi chiamo __________________ e sono nata il ___________.
La mia data presunta del parto è             e ho scelto di partorire presso la Vostra struttura.
Certamente comprenderete l’ importanza e l’unicità di questo momento per me e la mia famiglia.
Durante la gravidanza ho maturato alcune scelte. Queste sono per me molto importanti, per poter vivere serenamente e consapevolmente la nascita del mio bambino. Qualora si presentasse una reale necessità di intervenire non esiterei a seguire le indicazioni mediche.
 
Di seguito il mio PIANO DEL PARTO:
1. Vorrei avere ______________________ vicina per tutto il tempo e poter conservare
la mia intimità.
2. Desidererei non aver la rasatura del pube e il clistere.
3. Vorrei potermi muovere liberamente durante il travaglio e rispettare i tempi del travaglio.
4. Vorrei essere lasciata libera di potermi nutrire e dissetare durante il travaglio quando ne ho la necessità.
5. Durante il parto vorrei assumere le posizioni che ritengo più comode e spingere come mi sento.
6. Vorrei che non fosse praticata l’episiotomia di routine.
7. Desidererei accogliere il mio bambino prima che gli venisse tagliato il cordone ombelicale.
8. Desidererei allattare mio figlio entro le prime due ore di vita.
9.Il padre desidera accompagnare il figlio per i controlli (bagnetto, eccetera).
10. Desidero che mio figlio venga alimentato soltanto con il mio colostro e con il mio latte, e che non non gli vengano dati altri alimenti.
11. Desidero avere il mio bambino con me durante la degenza in ospedale
.
Fiduciosa dell’accoglienza di queste richieste, ringrazio tutto il personale che mi seguirà in questo evento così importante per me.
 
DATA                                                                                  FIRMA

Scrivi commento

Commenti: 0

DOVE SIAMO

Studio Ostetrico

ArteOstetrica Padova

Via T. Aspetti 170 Padova

info@arteostetricapadova.it

SEGUICI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER